Ultima modifica: 6 Giugno 2020
Istituto Comprensivo G. Paccini - Sovico > News > Affrontare le difficoltà: resilienza. Come costruirla e coltivarla.

Affrontare le difficoltà: resilienza. Come costruirla e coltivarla.

Affiancare i bambini e gli adolescenti nel costruire e coltivare la propria resilienza.

In questo periodo siamo stati messi tutti duramente alla prova.
Anche i bambini e gli adolescenti, forse per la prima volta, si sono trovati a confrontarsi con una situazione e con difficoltà più grandi di loro.

Quali frecce abbiamo al nostro arco per poter affrontare situazioni estremamente difficili?
Una è la resilienza ed è importante per i genitori affiancare i propri figli alla scoperta di questa capacità.

Resilienza?

È la capacità di riuscire ad affrontare gli eventi stressanti o traumatici e di riorganizzare in maniera positiva la propria vita dinanzi alle difficoltà. In altre parole, la resilienza consente l’adattamento alle avversità.
La resilienza è legata a componenti biologiche, innate, nonostante ciò è possibile costruirla e coltivarla giorno dopo giorno sin dall’infanzia offrendo ai più piccoli l’occasione di essere capaci di affrontare le avversità della vita come opportunità per migliorare le proprie capacità di adattamento e sviluppare le proprie risorse.

Come costruire e coltivare resilienza?

  • Alimentare la conoscenza di sé: affiancare il bambino in un percorso di consapevolezza sulle proprie risorse ed i propri limiti che aiuterà a definire obiettivi raggiungibili ed alimenterà impegno ed investimento. Questa consapevolezza faciliterà inoltre un cambiamento di prospettiva sui propri limiti che non saranno più vissuti come ostacoli insormontabili e motivo di resa incondizionata;
  • Alimentare la fiducia in se stessi: mettere in luce potenzialità, spronarli a mettersi in gioco e  sperimentarsi soprattutto in ciò che attira la loro attenzione e curiosità e che sentono nelle loro corde. Commenti positivi sono importanti ogni qual volta il bambino o l’adolescente ha superato i propri limiti e le proprie paure. Commenti positivi vanno usati con equilibrio…complimenti esagerati possono creare pressioni, insinuare la paura di deludere e non essere all’altezza delle situazioni e delle persone con le quali ci si interfaccia;
  • Alimentare capacità critica e punto di vista autonomo: bambini ed adolescenti devono essere portati a ragionare e a prendere decisioni in autonomia anche a costo di commettere degli errori;
  • Alimentare la flessibilità: combattere la tendenza a fossilizzarsi su ciò che non va ed il bisogno di trovare una soluzione estemporanea incentivando un atteggiamento fluido nei confronti dei problemi e delle difficoltà che favorisce creatività nel problem solving;
  • Alimentare ironia: aiutare i propri figli a sdrammatizzare rendendo il tutto più leggero, allentando tensioni e favorendo così interazioni sociali funzionali;
  • Favorire il modeling: bambini ed adolescenti apprendono facendo…l’atteggiamento e l’approccio ai problemi dei propri genitori, seppur imperfetto, è il veicolo principale di apprendimento.
Psicologa a Concorezzo e Milano. 
Consulenza, supporto psicologico e psicoterapia per bambini, adolescenti ed adulti.
Psicologa a Concorezzo e Milano. Contatti: cell 3895861299 email stefaniavalagussa@gmail.com

Lascia un commento