Ultima modifica: 26 Ottobre 2020
Istituto Comprensivo G. Paccini - Sovico > News > Periodo dalle tinte emotive forti…consigli per i genitori

Periodo dalle tinte emotive forti…consigli per i genitori

Viviamo un periodo storico estremamente particolare che ci porta a sperimentare molte e varie emozioni, spesso di polarità negativa. Diventa importante garantire a bambini e ragazzi uno spazio ed un tempo per esternare e confrontarsi con le loro emozioni.  

Viviamo un periodo storico estremamente particolare che ci porta a sperimentare molte e varie emozioni, spesso di polarità negativa.
Sono vissuti comuni di questi tempi l’incertezza, l’impotenza, la rabbia, l’incredulità, l’ansia, la preoccupazione e la paura.

Non solo gli adulti si trovano a confrontarsi con queste tonalità emotive, ma anche bambini e ragazzi. Diventa così importante garantire loro uno spazio ed un tempo per esternare e confrontarsi con le loro emozioni.  

Esigenza vs realtà

Questa esigenza del qui ed ora si scontra però con una dura realtà:

  • bambini e ragazzi sembrano fare sempre più fatica a riconoscere ed esprimere le loro emozioni. Troppe volte si tende ancora a nascondere le emozioni negative come se dovessero essere sempre felici e al top in ogni momento;
  • preadolescenti ed adolescenti non sono più abituati a comunicare, a confrontarsi tra loro o a mettersi nei panni dell’altro, tendono piuttosto a reprimere i loro vissuti alimentando incomprensioni o ad agire le emozioni, arrivando a prevaricare l’altro.

Il ruolo dei genitori

Essendo la famiglia la prima agenzia educativa per il bambino, i genitori giocano un ruolo fondamentale nel riconoscimento e nell’espressione delle emozioni di qualsiasi polarità.
I genitori possono essere un modello: le modalità con le quali esprimono, gestiscono ed elaborano le emozioni possono essere una guida per i propri figli. Non è necessario essere perfetti ma essere a proprio agio nei vari vissuti emotivi concedendosi di attraversarli ed accoglierli senza paura.
I genitori devo essere sensibili e attenti verso gli stati emotivi di bambini e ragazzi perchè in questo modo possono conoscere il loro mondo, mettere a fuoco ciò che li fa star bene o ciò che è capace di alimentarne il disagio. Valorizzare e mai banalizzare o negare vissuti emotivi di qualsiasi tipo.
Di fronte ad emozioni di polarità negativa è importante mantenere la lucidità e non sostituirsi ai propri figli nella ricerca di una soluzione…solo in questo modo impareranno a fidarsi delle proprie emozioni e dei propri sentimenti, impareranno a gestirli ed utilizzarli nella risoluzione delle situazioni problemiche.

Lascia un commento